Plexiglass

È una delle materie plastiche più diffuse. Questo perché è un ottimo sostituto del vetro. È fino a 25 volte più resistente del vetro, il che lo rende molto più sicuro. Inoltre, è molto più economico del vetro e molto più leggero. Il plexiglas-acrilato è resistente ai raggi UV e facile da pulire. Ma fate attenzione ai graffi. Il plexiglas acrilico ha una lunga durata ed è resistente ai colori. Il plexiglas-acrilato è noto sul mercato anche come acrilico, perspex o PMMA.

Ordinare lastre di plexiglass personalizzate

Ordinate facilmente online il plexiglas-acrilato di plastica tagliato a misura. È sufficiente inserire le dimensioni del vostro foglio nel configuratore e noi lo segheremo al millimetro. Consegneremo il vostro ordine entro pochi giorni.

Che cos'è il plexiglas?

Il plexiglas viene creato da una combinazione di acetone, metanolo, acido cianidrico e acido solforico. Il plexiglas è diventato un ottimo esempio di diluizione del marchio: Il prodotto divenne così noto da assumere il nome di Acrilico, il nome attuale di questo tipo di prodotto, nel linguaggio colloquiale. E per una buona ragione, ovviamente.

Tipi di plexiglas personalizzati

Esistono due tipi di plexiglas: plexiglas GSplexiglas XT. La differenza tra i due prodotti sta nel processo di produzione. 

Il plexiglas GS viene colato in uno stampo di vetro e pressato in una lastra solida. Il plexiglas XT, invece, viene estruso, cioè stirato fino a diventare un prodotto finito. 

Con il Plexiglas XT è necessaria una minore quantità di prodotto, il che significa che il Plexiglas XT può essere offerto a un prezzo più conveniente. Quest'ultimo metodo di produzione comporta anche una forte sollecitazione del prodotto. Ciò rende il Plexiglas XT meno facile da lavorare rispetto alla sua controparte fusa. 

Offriamo sia il Plexiglas GS che il Plexiglas XT. Il nostro prodotto può essere ordinato in qualsiasi forma rettangolare o quadrata entro le dimensioni massime! Esiste anche un'ampia scelta in termini di spessori. La nostra gamma va da 3 a 10 millimetri. 

Applicazioni comuni del plexiglas

Il plexiglas è stato a lungo considerato l'alternativa al vetro. Le similitudini tra i due prodotti includono la trasparenza e, ad esempio, il blocco dei raggi UV. 

In pratica, i due prodotti sono talvolta indistinguibili l'uno dall'altro. Tuttavia, esistono differenze sostanziali tra i due prodotti. Il plexiglas è più economico, più leggero, fino a 25 volte più resistente, si scheggia meno ed è più facile da realizzare su misura. In definitiva, ottimi motivi per prendere in considerazione il plexiglas come prodotto per la veranda, il bagno o anche per le cornici. Qui di seguito trovate una raccolta di progetti in cui è stato utilizzato il plexiglas o progetti simili. Lasciatevi ispirare da questi esempi e, soprattutto, sentitevi liberi di presentare il vostro progetto. 

Suggerimenti per l'assemblaggio e la finitura del plexiglas

Se volete comunque realizzare il prodotto da soli, il Plexiglas GS è più facile da lavorare rispetto al Plexiglas XT. Inoltre, il prodotto è relativamente facile da incollare, a patto che si utilizzi un prodotto adatto. 

Un buon esempio è il sigillante siliconico BLS Alcoxy, che naturalmente può essere ordinato anche nel nostro webshop. Ricordate che la colla deve asciugare per un massimo di 24 ore; è preferibile utilizzare dei morsetti per la colla per unire saldamente le estremità. 

Se si desidera modellare il plexiglas, questo è certamente possibile. Il plexiglas è un materiale cosiddetto termoplastico che diventa malleabile quando viene riscaldato. Una volta ottenuta la forma giusta, il prodotto può anche essere levigato. Si consiglia di levigare solo i bordi finali. Utilizzare preferibilmente una grana molto fine per evitare graffi molto profondi. 

Il plexiglas può essere fissato facilmente con un trapano. Tenere presente che il prodotto può restringersi o espandersi con le variazioni di temperatura. Pertanto, i fori devono essere leggermente più grandi per evitare che il materiale si strappi. 

Manutenzione del plexiglas

È molto importante sapere cosa si deve e cosa non si deve fare in termini di manutenzione. Il plexiglas è un materiale molto spesso o incollato, quindi il prodotto non assorbe naturalmente molto sporco. In caso di accumulo di sporcizia, è meglio utilizzare prodotti domestici medi. Pensate a un panno in microfibra, a un normale straccio per finestre e a un detergente come Dreft o un sapone verde. Non utilizzare assolutamente detergenti abrasivi come le pagliette o detergenti come il Cif. Ciò causerà piccoli graffi sulla superficie, dando al plexiglass un aspetto molto opaco. Il plexiglas è estremamente sensibile ai graffi. 

Se avete letto troppo tardi quanto sopra e i graffi sono già comparsi, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico. Esiste un prodotto speciale chiamato Xerapol che riempie i graffi. Strofinando con cura il prodotto e asciugandolo con un panno in microfibra, i graffi saranno molto meno visibili. Se non avete a disposizione lo Xerapol e volete comunque rimuovere i graffi, il lucidante per rame è una valida alternativa.