• Taglia a misura gratis
  • A partire da 3 giorni lavorativi, da 9,95

Standardizzazione, certificazione e marcatura

Quando acquisti del legno, vuoi che provenga da foreste gestite in modo sostenibile oppure, in altri casi, per realizzare il tuo progetto può essere importante che abbia un determinato marchio di qualità, una certa classificazione visiva o una specifica classe di qualità. Dai un'occhiata alle nostre domande frequenti per ottenere risposte sul significato dei diversi standard, certificazioni e marcature di qualità.

Non è quello che stavi cercando? Ulteriori informazioni su:

Vuoi lavorare con la qualità? Ordina facilmente legno tagliato a misura di ottima qualità!

Domande Frequenti

Fornite pannelli di legno certificati PEFC/FSC?

Sì! Forniamo legno e pannelli di legno di alta qualità. Quando li forniamo con un determinato marchio di qualità lo specifichiamo tra le caratteristiche del prodotto. Continua a cliccare per vedere il nostro assortimento di legno e di pannelli di legno.

Qual è la durata del vostro legno e dei vostri pannelli di legno?

Alcuni tipi di legno hanno una classe di durata. Ciò significa che i pannelli di legno durano molto (più) tempo rispetto ad altri simili. La classe di durata è indicata per ciascun prodotto nelle caratteristiche del prodotto. 

Nel caso del legno massello, la classe di durata si applica al legno grezzo senza tenere conto dell'incollaggio. Vuoi conoscere il nostro legno e i nostri pannelli di legno? Scopri di più qui.

Quali sono gli standard di emissione dei vostri prodotti?

Lo standard di emissione più comune è lo "standard E1". Indica che il rilascio di formaldeide è inferiore a 0,1 ppm (=parti per milione) nel pieno rispetto dello standard EN 717-7. Alcuni adesivi provocano maggiori (o minori) emissioni di formaldeide. Ciò si verifica, per esempio, per l’MDF, il truciolato e l’OSB. Guarda le caratteristiche del prodotto per vedere quali standard sono applicabili al legno e ai pannelli di legno.

Cosa significano le sigle MR o WBR?

MR | Incollaggio per interni - vecchia classificazione

MR sta per ‘resistente all'umidità’ (‘Moist Resistant’). Letteralmente, questo termine è fuorviante. Un pannello incollato RM significa che ha un incollaggio interno e che quindi può essere utilizzato solo in ambienti asciutti, e non può pertanto essere considerato resistente all'umidità.

WBP | Incollaggio adatto per uso esterno - vecchia classificazione

WBP sta per 'Water Boil Proof' e indica che l'incollaggio è adatto per applicazioni per esterni. Occorre prestare sempre molta attenzione ai tipi di legno, poiché alcuni di essi non sono resistenti all'acqua, nonostante l'uso di colla impermeabile. Mentre nel caso dell'MDF le fibre del legno sono talmente piccole che l'incollaggio determina che il pannello sia resistente all'acqua, nel caso del compensato vengono utilizzati pannelli sottili di legno che sono incollati tra loro trasversalmente. Pertanto, il tipo di legno determina anche la resistenza all'acqua di un pannello o meno. Un esempio è il compensato di betulla. Questo materiale è incollato con colla impermeabile per definizione, ma non è adatto ad essere utilizzato all'aperto senza protezioni. Il compensato marino, invece, è una specie di legno duro tropicale, anch’esso incollato con colla impermeabile, ma adatto per l'uso all'esterno. Questo tipo di legno è molto più duro e resistente agli agenti atmosferici degli altri.

Oggi, l'incollaggio del compensato viene indicato come segue:

EN 314-2 | Classificazione per ambienti (umidi)

Questo standard è anche un'indicazione per l'incollaggio dei pannelli di legno tra di loro e contempla 3 classi:

EN 314-2 | Classe 1: adatto per applicazioni per interni in ambienti asciutti

EN 314-2 | Classe 2: adatto per applicazioni per interni in ambienti all'aperto umidi e/o coperti/protetti

EN 314-2 | Classe 3: adatto per applicazioni per esterni (senza alcuna protezione)

Cosa significa classificazione visiva e quale classificazione visiva del legno e dei pannelli di legno è disponibile?

La qualità del legno compensato e del legno massello è indicata da combinazioni di lettere. C'è un'indicazione di lettera sul lato visibile e una sulla parte posteriore. Fa riferimento alla qualità dell'impiallacciatura sulla parte anteriore; la qualità dell'incollaggio, per esempio, è indicata in maniera differente. B/BB è un esempio di qualità comune, utilizzabile per applicazioni decorative. La prima lettera (in questo caso la B) indica la qualità del lato visibile mentre la seconda (in questo caso le due BB) indica la qualità del lato posteriore.

Classificazione di qualità per il legno compensato e per i pannelli di legno massiccio

Fascia A Le impiallacciature di qualità A sono ordinate e prive d'imperfezioni.

Non sono ammessi scolorimenti, buchi e riparazioni del legno. Non sono visibili cuciture. La qualità A è l'impiallacciatura di qualità più bella e la più costosa e viene spesso utilizzata per applicazioni decorative.

Fascia B Sono ammesse minime impurità e riparazioni.

Le impiallacciature di qualità B possono presentare minime impurità. Sono ammessi minimi scolorimenti leggeri e piccole riparazioni.

Fascia S Sono ammesse minime impurità, riparazioni e differenze di colore.

La qualità S si colloca la qualità B e la BB. In questo caso sono consentiti scolorimenti.

Fascia BB Sono consentite riparazioni mediante riempimento.

Nelle impiallacciature di qualità BB è consentita l'applicazione di rattoppi Si tratta di piccoli tagli presenti nell'impiallacciatura che vengono sostituiti da un pezzo d'impiallacciatura completamente integro. Pertanto l’applicazione di rattoppi è un modo per correggere i difetti del legno. Sono anche ammesse piccole crepe nell'impiallacciatura (soprattutto ai bordi).

C+ o CP I difetti sono riempiti in qualche ed è consentita la presenza di nodi nel legno.

La qualità C+ o CP sta a significare che sono consentiti più difetti nell'impiallacciatura Essi sono spesso riempiti con un riempitivo invece che corretti con rattoppi. Sono anche ammesse lacerazioni e piccoli nodi. Questa classificazione visiva viene spesso utilizzata per il rivestimento con uno strato HPL.

C- o CC Sono ammessi errori, e i difetti non sono riparati.

Le impiallacciature di qualità C o CC non sono molto adatte per applicazioni decorative per i difetti che è consentito che abbiano. Strutturalmente, sono però ancora dei buoni pannelli di legno ed è per questo motivo che spesso sono utilizzati come pannelli da costruzione o come materiale da imballaggio.

 

Classificazione di qualità di travi e listelli di pino

Tutte le travi e i listelli di pino presenti nel nostro assortimento sono nella classe di classificazione visiva C; ciò significa che il legno può risultare curvato o piegato di 1 cm per un metro di lunghezza. Possono anche esserci crepe nelle travi, ma non più larghe di 0,5 cm che però possono estendersi su gran parte della trave. Le crepe interne invece non sono ammesse. Può anche capitare che siano presenti nodi sul legno. Anche questi però possono essere sciolti. Ciò a significare che non siamo in grado di garantire che tutte le nostre travi e i nostri listelli siano sempre perfettamente dritte e prive d'imperfezioni. Noi ci sforziamo sempre di selezionare i pezzi migliori!

Che significa gestione sostenibile delle foreste?

Molti tipi di legno hanno un certificato (PEFC o FSC) che indica se il legno proviene da foreste gestite in modo sostenibile. Ma che cosa significa esattamente che è una foresta gestita in modo sostenibile? E quali sono le differenze tra le due certificazioni e le loro percentuali? Poiché non esiste monopolio, le due certificazioni si tengono costantemente informate. Ci sono differenze nel modo agiscono le due certificazioni, ma l'obiettivo di entrambe è il medesimo: promuovere una gestione sostenibile delle foreste!

Che cos' è il FSC?

La sigla FSC, come peraltro laetichetta PEFC, è sinonimo di gestione responsabile delle foreste. In una foresta certificata FSC, gli aspetti ecologici, sociali ed economici associati alla gestione forestale sono presi in considerazione in modo equilibrato.

Il legno certificato FSC può essere combinato con del legno non certificato. Anche in questo caso, tuttavia, va dimostrato prima di tutto che il legno non proviene da espianti illegali. L’FSC fa riferimento a questa situazione parlando di Legno Controllato. Ciò significa che è stato appurato che il legno non proviene da una di queste deprecabili situazioni:

  • Disboscamento illegale.

  • Disboscamento per realizzare il quale sono stati violati diritti tradizionali e/o civili.

  • Disboscamento da aree forestali ad alto valore conservativo in pericolo per la loro cattiva gestione.

  • Disboscamento da aree forestali che sono state convertite in piantagioni o per altri usi non forestali (conversione)

  • Legno proveniente da foreste piantati con alberi geneticamente modificati.

  • La sigla FSC funziona applicando il cosiddetto sistema di ‘credito’. Questo meccanismo è anche detto ‘bilancio di massa’ ed è paragonabile al principio dell'energia verde. Viene analizzato il saldo totale degli input di legno per realizzare tutti i diversi prodotti da parte delle società del settore.

 

Esistono due tipi di certificazioni FSC:

  1. 100% FSC: si tratta di legno proveniente al 100% da foreste gestite in modo sostenibile nel rispetto delle linee guida FSC.

  2. Mix 70% FSC: si tratta di legno che proviene da un bilancio di massa di almeno il 70% da foreste gestite in modo sostenibile nel rispetto delle linee guida FSC. Fino al 30% del bilancio di massa è costituito da Legno Controllato.

Che cos' è il PEFC?

La sigla PEFC, come la etichetta FSC, è sinonimo di gestione responsabile delle foreste.

La sigla PEFC è sinonimo di gestione sostenibile delle foreste. Ciò significa che:

 

Quando il legno ottiene il certificato PEFC significa che è costituito almeno per il 70% da legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile ai sensi delle linee guida PEFC. La percentuale non deve essere specificata in questa sede.

Quando il legno è per il 70% certificato PEFC ciò significa che il legno è composito e realizzato per il 30% da legno non certificato PEFC. Esistono regole severe da applicare per combinare il legno. Il legno certificato come sostenibile non deve essere combinato con altro legno di provenienza incerta.

  • le foreste non scompaiono: cioè che i proprietari delle foreste si impegnano per far sì che la superficie complessiva rimanga invariata o addirittura aumenti. Ciò è positivo anche per il clima, perché alberi e piante assorbono CO2.

  • In questo modo anche le generazioni future potranno beneficiare delle foreste. Le foreste non sono fatte solo da alberi, occorre quindi prestare attenzione a tutta la biodiversità presente in una foresta.

  • I diritti delle popolazioni indigene locali e di chi lavora nella foresta devono essere rispettati.

  • Si presta attenzione anche affinché le foreste continuino a fornire acqua pulita. (Lo sapevi che il 75% dell’acqua che utilizziamo viene dalle foreste? E anche che le foreste svolgono un ruolo importante nel filtraggio dell'acqua?)

  • La registrazione illegale è vietata.

Che cos' è il V313?

L’MDF V313 è il nome del MDF resistente all'umidità. Il V313 è il nome del test che l'MDF deve superare con successo per essere considerato sufficientemente resistente all'umidità.

Qual è la densità dei vostri pannelli MDF?

Controlla le caratteristiche del prodotto per scoprire la densità del pannello MDF che ti interessa.

Vai alla gamma di prodotti

Quale legno e quali pannelli di legno sono particolarmente adatti per essere utilizzati all'aperto?

Indica nella pagina delle categorie il materiale adatto per utilizzi all’esterno che stai cercando oppure consulta le caratteristiche del prodotto per vedere se il materiale che desideri ordinare può essere utilizzato all'aperto. Vuoi una rapida panoramica di tutto i legni e di tutti pannelli di legno che possono essere utilizzati all'aperto? Segui gli step riportati qui sotto:

  1. vai alla pagina delle categorie dei pannelli di legno

  2. Clicca per applicare il filtro ‘Adatto per’

  3. Seleziona 'Esterni' ed 'Esterni, se pre-trattati'

Vai alla gamma di prodotti

Quale legno e quali pannelli di legno sono particolarmente adatti per le aree umide?

Indica nella pagina delle categorie che stai cercando materiale adatto per aree umide oppure consulta le caratteristiche del prodotto per vedere se il materiale che desideri ordinare può essere utilizzato in aree umide. Vuoi una rapida panoramica di tutto i legni e di tutti pannelli di legno che possono essere utilizzati all'aperto? Segui i passaggi seguenti:

  1. Vai alla pagina delle categorie del legno e dei pannelli di legno

  2. Clicca per aprire il filtro 'Adatto per'

  3. Seleziona 'Aeree umide' e 'Aree umide, se pre-trattati'

Vai alla gamma di prodotti

Visualizza tutte le domande frequenti